Seguici su
3_Toelettatura

 

ovvero come dare un look da Star al nostro Golden


TOELETTATURA

Golden Retriever:

 

La toelettatura del Golden Retriever ha come obiettivo la evidenziazione del tipo e quindi serve a mettere in rilievo i pregi e nascondere i difetti.

Questo obiettivo deve essere in armonia con la naturalità del cane come razza da lavoro e quindi la sua toelettatura deve essere impercettibile.

Il lavoro che si può fare su un Golden può richiedere molto lavoro e tempo ma infine deve apparire talmente naturale da sembrare il vestito quotidiano del cane come se non ci fosse stato l’intervento dell’uomo.

Il lavoro migliore lo si ottiene non lasciandosi sfuggire la crescita del pelo ma intervenendo continuamente un po’ alla volta.

 

La sagoma del Golden Retriever

 

Ogni parte anatomica è in relazione al suo apparato scheletrico e muscolare e ha uno stretto legame con la funzione che una determinata razza dovrebbe svolgere in relazione alle sue attitudini naturali.

    

 

Le parti del corpo considerate nella toelettatura:

 

 

Scheda generale toelettatura Golden Retriever:

 

 

STRUMENTI:

_ Cardatore

_ Pettine

_ Forbici sfoltitrice

_ Forbici diritte

_ Tosatrice

 

 

Prima di tutto si lava con uno shampoo adatto alla pelle del cane ( PH 7) (più basico di quello dell’uomo che è PH 5.5).

Si completa l’opera applicando un balsamo nelle parti più cotonate, dopo il primo risciacquo, lasciandolo agire per qualche minuto.

Risciaquare con convinzione anche il balsamo per poi asciugare molto bene il cane avendo cura di seguire il verso del pelo e se necessario stiralo con il pettine e/o il cardatore.

A. Sfoltire dietro il padiglione auricolare in modo da “staccare” visivamente lo stesso dalla zona cranio-collo

A1. Pulire l’orecchio su tutta la superficie superiore, bordi e parte interna (forbice diritte  e tosatrice)

B. Appiattire le guance, quando, e se queste presentano abbondanza di pelo

C. Sfoltire la zona del collo, partendo dalla attaccatura delle orecchie, convergendo sulla punta dello sterno

D. Sfoltire una piccola zona tra il braccio e l’avambraccio

E. Pulire la parte posteriore del garreto e una piccola parte dalla punta del garreto sul tendine

F. Accorciare la punta della coda (forbice diritta) di una lunghezza tale che tirando la coda verso il basso questa risulti appena sopra la punta del garreto e pareggiare la frangia dando alla stessa una tipica forma a scimitarra

G. Pareggiare le frangie ventrali facendole passare a 10 o 12 cm circa sotto il gomito ( h ) 

H. Pettinare le culottes verso il centro del posteriore e rifilare leggermente

 

Scheda testa: Golden Retriever

 

 

 

A. “Staccare”il padiglione auricolare sfoltendolo nella parte posteriore

 

A1. Pulire bene l’orecchio nei bordi esterni (lasciare sulla piega un po’ di pelo in modo da

esaltare la piega dell’orecchio)

B. Appiattire le guance (solo se è necessario)

C. Sfoltire il collo incominciando da sotto le orecchie saltando la zona subito sotto la mandibola

 

 

  

 

 

Schema della parte anteriore:  Golden Retriever

 

 

A.  Appiattire le guance (solo se è necessario) e abbassare gola e collo a convertire sulla punta dello sterno (zona corta)

B.    Sfoltire il laterale del collo e della spalla degradando verso la zona più corta ( A )

C.   Sfoltire una piccola zona tra il braccio e l’avambraccio

NB:

La zona B se ben amalgamata alla zona A deve disegnare una curva morbida che unirà il collo alle spalle (deve assomigliare al profilo di una campana)

 

  

 

 Particolare dell’anteriore: Golden Retriever

 

   

A.   La zona da sfoltire riguarda la fine del braccio e l’inizio dell’avambraccio è molto breve, ma serve ad allungare gli anteriori e angolare la spalla marcando la divisone delle parti anatomiche.

B.    La da sfoltire riguarda il sottogola a convergere verso la punta dello sterno

   

   

 

Schema del posteriore:  Golden Retriever

 

 

 

A. Pulire bene il garreto in modo che sia privo di frange e perpendicolare al suolo

B. Sfoltire dalla punta del garreto, per un piccolo tratto, sul tendine della gamba posteriore, in modo da esaltare l’angolature della stessa

C. Pettinare le culottes verso il centro del posteriore e rifilare leggermente

 

 

 

 

 

 

 

 

Particolare della coda  Golden Retriever

 

A. Pettinare il pelo della coda verso la punta e arrotolare il pelo che è in eccesso e tagiare lasciando 1 o 2 cm, quindi pettinare verso il basso e pareggiare dandogli la tipica forma a scimitarra ( forbici diritte )

 

 

Ora, se il vostro lavoro è riuscito bene, vi sentirete dire:

…ma và, che ci sarà mai da fare per toelettare un golden?

 

 

Tutte le immagini sono dei nostri cani

 

La Sezione "Toelettaura" è stata possibile grazie alla collaborazione tecnica di Stefano Visigna  che con le sue "Schede Tecniche per la Toelettatura del Golden Retriever", insieme alla sua professionalità e bravura ha saputo dare a questo lavoro arte e chiarezza .

 

  

Via Genova, 12 

San Martino Buon Albergo / Verona

Tel 045 8820195 - 349 7208314

 

 

 


 
© 2009 - 2018 Allevamento Golden Retriever "Delle Grandi Ombre" Via E. Fermi 6 BUTTAPIETRA (VR) - Italy - Telefono +39 045 6661122 | Golden Retriever
info@dellegrandiombre.it | Privacy Policy | Terms of Use | Login | Siti Internet Verona